15 aprile 2010

The GazettE – DIM (recensione del 03 agosto 2009)

Posted in Recensioni album a 18:17 di annadaifan


Genere: rock,  heavy metal

Tracce: 17

Uscita: 15/07/2009

Nuovo album per The GazettE, una delle band visual kei di maggior successo degli ultimi anni composta dal vocalist Ruki, i chitarristi Uruha e Aoi, il bassista Reita e il batterista Kai. La grande popolarità della band, non solo tra i fan del visual kei, ha permesso al gruppo di scalare rapidamente le classifiche e di esibirsi più volte in Europa. “DIM” contiene 17 tracce, di cui ben 5 strumentali. L’album si apre con “Hakuri”, pezzo strumentale piuttosto cupo che si lega con il brano successivo “THE INVISIBLE WALL”, canzone hard-rock con strofe quasi parlate, screaming e voci femminili nel finale che creano un’atmosfera molto particolare. Segue “A MOTH UNDER THE SKIN”, traccia molto interessante, con la voce di Ruki distorta dall’uso del megafono all’inizio del brano, per poi passare a scream e ritornello molto vivace. Il pezzo successivo “LEECH” inizia con uno spiazzante coro femminile, per trasformarsi in un brano rap-rock con influenze elettroniche. Si scende di ritmo con “Nakigahara”, canzone di lungo respiro con i suoi oltre 7 minuti, con una musica di grande intensità e piena d’emozione. “Erika” è la seconda traccia strumentale di DIM che ci porta alla traccia seguente “HEADACHE MAN”, una vera e propria canzone heavy-metal che ricorda lo stile del passato della band. Poi abbiamo “Guren”, una splendida ballata rock. “Shikyuu” è un altro pezzo strumentale simile al pianto di un bambino. “13STAIRS[-]1” è un brano hard-rock molto potente in cui Ruki ben si destreggia fra scream, voce sussurrata e alte tonalità. Si resta su ottimi livelli con “DISTRESS AND COMA”, bellissimo brano impreziosito dal suono dei violini. L’atmosfera è un pò spezzata dal delicato pezzo strumentale “Kanshoku”. Segue “Shiroki Yuutsu”, un’altra ballata molto emozionante, sicuramente una delle mie preferite! Si cambia ritmo con “IN THE MIDDLE OF CHAOS”, canzone veloce e piena d’energia. Poi, troviamo l’ultima traccia strumentale “Mourou”, un confusionario mix di suoni e rumori. In “Ogre”, un mix di metal e rock, la batteria è sicuramente messa in primo piano e la voce urlata di Ruki con un rallentamenti improvvisi è di sicuro impatto. In chiusura abbiamo “DIM SCENE”, in cui violino e chitarra ci accompagnano ad una degna conclusione.

“DIM” è certamente un ottimo album che con qualche traccia strumentale in meno sarebbe stato perfetto.

Tracklist:

01.  Hakuri
02. THE INVISIBLE WALL
03. A MOTH UNDER THE SKIN
04. LEECH
05. Nakigahara
06. Erika
07. HEADACHE MAN
08. Guren
09. Shikyuu
10. 13STAIRS[-]1
11. DISTRESS AND COMA
12. Kanshoku
13. Shiroki Yuutsu
14. IN THE MIDDLE OF CHAOS
15. Mourou
16. OGRE
17. DIM SCENE

Giudizio finale: 4,5 su 5
Per ascoltare alcuni sample di questo album:
http://www.neowing.co.jp/detailview.html?KEY=KICS-1479

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: